Laboratorio Sperimentale Giovanni Losardo
 
PENSARE  GLOBALMENTE AGIRE  TERRITORIALMENTE
 
loghi losardo il fiore gabbiano d'oro La Storia del Premio
 
Il Premio di giornalismo, cinema ed impegno sociale per la legalità è stato istituito dal Laboratorio il 3 agosto 2003 in memoria di Giovanni Losardo, assassinato dalla mafia il 21 giugno 1980. Prima edizione 6 maggio 2004 Premio al giornalista del Corriere della Sera Gian Antonio Stella. Premio sezione Giornalismo a : Giuseppe Soluri ed Arcangelo Badolati. Premio sezione impegno sociale per la legalità a : Donatella Laudadio e Luciano D’Emmanuele Seconda edizione 11 dicembre 2004 Premio al regista Mimmo Calopresti Premio sezione Cinema a : Nicola Longo e Giuseppe Francone. La sezione Cinema negli anni successivi è stata inclusa nella Rassegna Internazionale del Cinema Il fiore di ogni dove. Terza edizione 25 giugno 2005 Premio al giornalista RAI Sandro Ruotolo Premio sezione Giornalismo a : Pino Nano Premio sezione impegno sociale per la legalità a : Eugenio Facciola, Doris Lo Moro, Aurora Cilento e Nicola Adamo. Quarta edizione 21 ottobre 2006 Premio al viceministro Marco Minniti Premio sezione Giornalismo a : Luciana de Luca, Annarosa Macrì e Filippo Veltri Premio sezione impegno sociale per la legalità a : Italo Garrafa, Domenico Fiordalisi, Filippo Callipo e suor Carolina Iavazzo Quinta edizione 24 giugno 2007 Premio a Mons. Giancarlo Maria Bregantini e a Luciano Violante Premio sezione Giornalismo a : Pantaleone Sergi Premio sezione impegno sociale per la legalità a : Giovanni Spinosa, Paolo Scognamiglio e Maria Luisa Arienzo La sesta edizione si è svolta il 29 Maggio alle ore 18.00 al Cinema Vittoria di Diamante. Prevede la consegna del Cristo d’argento, simbolo antimafia raffigurante il sacrificio di Losardo, al sociologo Pino Arlacchi per la nuova edizione del volume La mafia imprenditrice; al giornalista Antonio Nicaso e al magistrato Nicola Gratteri per il volume Fratelli di sangue e al giornalista Arcangelo Badolati per il volume ‘Ndrangheta eversiva.Il premio sezione Giornalismo è stato consegnato a Pietro Melia e a Cristina Vercillo. Il Premio sezione impegno sociale per la legalità è stato consegnato al magistrato Alfredo Cosenza e al sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza.
La settima edizione si è svolta il 27 giugno 2009 al DAC di Diamante. Il presidente onorario Pino Arlacchi consegna il gabbiano d'oro sezione Internazionale a Xavier Raufer.
Il Cristo d'argento sezione autori è stato consegnato a Filippo Veltri e Diego Minuti. Il premio di giornalismo è stato consegnato a Paride Leporace e Mara Martelli.
L'ottava edizione si è svolta il 5 Giugno 2010 all'auditorium "Mino Reitano" di Fuscaldo. E' stata attribuita la Presidenza onoraria del Laboratorio Sperimentale Giovanni Losardo all'avvocato Raffaele Losardo, il Cristo d'Argento è stato consegnato a Francesco Forgione per il volume "Mafia Export" e a Francesco Cascini per il volume "Storia di un Giudice".
Il Premio di Giornalismo è stato consegnato a Riccardo Giacoia giornalista RAI. Il Premio di Legalità all'Associazione Libera di Don Luigi Ciotti e a Antonio Provenzano Comandante della Polizia Stradale di Cosenza.
La serata è stata coordinata da Filippo Veltri e presentata da Francesca Villani. Nel corso della serata sono intervenuti Davide Gravina Sindaco di Fuscaldo, Gaetano Bencivinni Presidente del Laboratorio Losardo, Domenico Fiordalisi Procuratore della Repubblica di Lanusei, Arcangelo Badolati responsabile Premio Losardo sezione autori, Maria Francesca Corigliano Assessore alla Cultura Provincia di Cosenza e Gerardo Mario Oliverio Presidente della Provincia di Cosenza.
Ha dato inizio all'evento la proiezione del corto "La quarta faccia di L." del giovane regista calabrese Daniele Maltese e l'interpretazione da parte dell'attore Antonio Fulfaro di una poesia di Ciro Cianni dedicata alla memoria di Giovanni Losardo.
La nona edizione si è svolta il 4 Giugno 2011 all'auditorium "Mino Reitano" di Fuscaldo. La manifestazione ha avuto inizio con la proiezione del corto " Delitto Impunito" del regista Daniele Maltese.
Nel corso della serata è stata consegnata la tessera di socio onorario del Laboratorio Sperimentale Giovanni Losardo alla dott.ssa Annalisa Ramundo per la tesi di Laurea "Il caso Losardo", il Cristo d'Argento per la sezione autori è stato consegnato a Danilo Chirico ed Alessio Magro per il volume "Dimenticati", il premio per la sezione Giornalismo è stato consegnato ad Alessandro Leogrande, Loredana Rotundo e a Matteo Cosenza, il premio per la sezione Legalità a Fabio Regolo e a Rosanna Scopelliti.
La decima edizione si è svolta il 2 Giugno 2012 al teatro Comunale di Cetraro.
Nel corso della serata è stato consegnato il Gabbiano d'Oro per la sezione Internazionale al criminologo francese Alain Bauer, il Cristo d'Argento per la sezione Autori alla giornalista Manuela Iatì, il premio per la sezione Giornalismo è stato consegnato a Natalia Augias e Guido Ruotolo, il premio per la sezione Legalità è stato consegnato a Don Giacomo Panizza e Giuseppe Pignatone.
L'undicesima edizione si è svolta il 22 Giugno 2013 nei giardini Palazzo del Trono a Cetraro.
Nel corso dell'evento culturale per la sezione Internazionale il premio Gabbiano d'oro è stato assegnato al parlamentare europeo Ivo Vajgl, per la sezione Autori è stato premiato con il Cristo d'argento lo scrittore Mimmo Gangemi, per la sezione Giornalismo sono stati premiati Valentina Loiero, Carlo Macrì e Gianfranco Manfredi, per la sezione legalità il premio è andato al magistrato Michele Prestipino ed alla Fondazione "Angelo Vassallo".
La dodicesima edizione si è svolta il 7 Giugno 2014 nei giardini  Palazzo del Trono a Cetraro.
Durante lo svolgimento della manifestazione culturale per la sezione autori è stato consegnato il “Cristo d'argento” al saggista Lirio Abbate, per la sezione Legalità il premio è andato al dottor Arturo De Felice, Direttore della Direzione Investigativa Antimafia, per la sezione Giornalismo sono stati premiati Giovanni Bianconi, Fabrizio Feo ed Amedeo Ricucci.
La tredicesima edizione si è svolta il 20 Giugno 2015 nei giardini di Palazzo del Trono a Cetraro.
Durante lo svolgimento del premio, per la sezione Autori  il Cristo d'argento è stato assegnato al giornalista Salvo Sottile per il best seller "Cruel", per la sezione Giornalismo sono stati premiati i giornalisti Fiorenza Sarzanini, Francesco La Licata e Francesco Viviano, per la sezione Legalità il premio è andato al magistrato Massimo Forciniti.
La quattordicesima edizione del Premio Internazionale Giovanni Losardo si è svolta il 18 Giugno 2016 nei Giardini di Palazzo del Trono a Cetraro.
Nel corso della serata per la sezione Legalità il Gabbiano d'oro è stato assegnato al Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti, per la sezione Autori il Cristo d'argento è andato allo scrittore Isaia Sales per il volume "Storia dell'Italia mafiosa", per la sezione Giornalismo sono stati premiati i giornalisti calabresi Antonio Anastatsi, Alessia Candito e Giovanni Pastore.
La quindicesima edizione del Premio Internazionale Giovanni Losardo si è svolta il 17 Giugno 2017 nella sala convegni di Palazzo Pallottini a Cetraro.
Nel corso della serata per la sezione Legalità il Gabbiano d'oro è stato assegnato a Federico Cafiero De Raho, Procuratore della Repubblica a Reggio Calabria, per la sezione autori il Cristo d'argento è andato ai magistrati Nicola Gratteri e Antonio Nicaso per il saggio "Padrini e padroni", per la sezione Giornalismo sono stati premiati i giornalisti Attilio Sabato, Rocco Valenti ed Aldo Varano.